Il Pd al convegno dell’associazione “Tutti a scuola”

Migliarino-Wurzburger: «Il nostro impegno: anagrafe, garante, rete con le associazioni». «Allestire finalmente l’anagrafe comunale degli studenti (intrecciata con l’omologa anagrafe per l’handicap e il disagio) che è lo strumento di indagine privilegiato per l’individuazione della dispersione scolastica; creare un Garante sulle problematiche della salute e della disabilità; coinvolgere le associazioni del territorio che si occupano seriamente di disabilità per lavorare intorno ad obiettivi comuni». A margine del convegno “Esisterà ancora un welfare per i disabili?”, svoltosi questa mattina alla Mostra d’Oltremare e promosso da “Tutti a scuola” Gianfranco Wurzburger segretario organizzativo Pd e Rosaria Migliarino, responsabile provinciale Pd Welfare mettono sul tavolo i loro obiettivi. «La scuola è per tutti e la nostra idea – confermano Wurzburger e Migliarino – è cercare di rendere concreti questi programmi in tutte le amministrazioni dove governa il Pd: i bambini disabili – proseguono Wurzburger e Migliarino – hanno necessità, più degli altri, di continuità didattica, di essere sostenuti nel loro percorso educativo e formativo. Perciò, come Pd, cercheremo di non fare altre promesse ma di concentrarci sui fatti. Dispiace che l’amministrazione comunale di Napoli anche in questo sia venuta meno!». «Un Garante per la disabilità significa tutela, diritti, sicurezza – chiariscono Migliarino e Wurzburger – e anche la possibilità di interfacciarsi con la scuola per chi spesso a scuola incontra difficoltà, problematiche e non crescita e formazione. In Puglia ed in Sicilia è già presente. Vogliamo impegnarci per essere all’altezza di altre regioni che, pur avendo problemi simili ai nostri, sono più attente ai disabili». Infine, spiegano i due esponenti del Pd, «la rete con le associazioni: in alcuni casi le uniche che presidiano il territorio e aiutano famiglie e bambini con problemi di disabilità. Da sempre – chiariscono i due politici – le associazioni possono offrire alla politica un valido contributo di collaborazione e sostegno, ma la politica deve offrire alle associazioni il necessario supporto per continuare ad operare».

Tags: , ,

Trackback dal tuo sito.

Lascia un commento

Devi essere loggato per postare un commento.