Amato: “Dopo più di 20 anni il sito di Agrimonda a Mariglianella viene bonificato”

Dopo più di 20 anni finalmente il sito di Agrimonda viene bonificato e l’area restituita alla città di Mariglianella. – Così commenta Enza Amato, consigliera regionale del Partito Democratico.

Da quando si è insediata la Giunta De Luca, l’Assessore Bonavitacola ha profuso ogni sforzo con la collaborazione degli uffici regionali competenti e l’azienda aggiudicataria dell’appalto, per portare a compimento un lavoro tutt’altro che semplice.

Non pochi i problemi in un’opera di bonifica delicata, che ha richiesto la concertazione con le amministrazioni comunali di Mariglianella e Marigliano per la gestione di criticità legate ai lavori stessi cui la Regione Campania ha dato sempre supporto. Non da ultimo l’accollo da parte dell’ente di Santa Lucia, delle spese di permanenza in albergo di circa 50 nuclei familiari residenti nelle zone adiacenti il cantiere, per sollevarli dal fastidio delle emissioni odorigene che seppure non nocive, come testato da continui controlli Asl e Arpac, recavano disagio ai cittadini.

Sono molto soddisfatta di questo importante risultato sia per l’impatto ambientale positivo che si realizza, ma anche per la dimostrazione che come amministrazione abbiamo dato rispetto all’inefficienze del passato ed alla demagogia sbandierata da alcuni gruppi politici durante la delicatissima opera di bonifica del sito.

Ringrazio il Partito Democratico di Mariglianella e di Marigliano, il Sindaco di Marigliano Antonio Carpino e il Presidente del consiglio Vito Lombardi per avere compulsato me e la Giunta sin dall’inizio della legislatura per la risoluzione del problema, per avere dato corretta informazione sui tempi di lavoro, sui motivi dei ritardi, sulle modalità di intervento straordinarie che pure sono state necessarie e che l’azienda appaltatrice ha prontamente gestito non senza difficoltà, in uno spirito di costante collaborazione tra le parti. Ora effettuati i carotaggi del suolo finalmente l’area potrà essere restituita alla città.”